Ora in onda

ANDREA BOCELLI FEAT. NATALIE COLE - THE CHRISTMAS SONG

Costituito il nuovo comune di Ancarano

22. 10. 2014 21:21


Sessione costitutiva del nuovo comune di Ancarano. Il Consiglio comunale ha confermato i mandati ai 13 membri eletti lo scorso 5 ottobre, tra cui il rappresentante al seggio specifico destinato alla minoranza italiana, nonchè il mandato al sindaco Gregor Strmčnik.

 

(foto di gruppo)

 

Sala della comunità locale di Ancarano quasi troppo piccola per ospitare tutti i presenti, gremita fino all'ultimo posto per la riunione costitutiva del nuovo consiglio comunale e per l'insediamento del nuovo primo cittadino. L'apertura è spettata al consigliere più,  al connazionale Franko Železnjak eletto al seggio specifico. I consiglieri hanno poi confermato all'unanimità i mandati. Ricorderemo l'esito delle urne: ha votato il 72 percento degli aventi diritto, il 68 percento delle preferenze è andato a Gregor Strmčnik di Amiamo Ancarano che ha cosi vinto la corsa alla poltrona di sindaco contro Gašpar Gašpar Mišič di Slovenia per sempre e Ancarano è  nostra che si è fermato al 32 percento. Il partito di Strmčnik ha ottenuto 8 seggi in Consiglio, 3 per Slovenia per sempre, 1 per Ancarano è nostra e uno dicevamo destinato alla minoranza italiana.

" Ci aspettano quattro anni di duro lavoro", ha esordito il neo sindaco, che si è detto pronto a collaborare con tutti, anche con quelli non eletti, per il bene di tutta la cittadinanza, soprattutto per le persone più vulnerabili e meno abbienti. L'auspicio, ancora Strmčnik che si possa continuare a lavorare in modo costruttivo anche in futuro per far innalzare il livello qualitativo della vita ad Ancarano, per farlo diventare un esempio da seguire a livello sloveno. Non senza intoppi, si sono astenuti i 4 consiglieri dell'opposizione, sono stati accolti i primi atti formali per avviare legalmente la costituzione del comune, come lo statuto che, per il momento, farà riferimento a quello del comune città di Capodistria. Molto questioni restano ancora da chiarire soprattutto con il comune di Capodistria , primis la suddivisione dei beni in godimento comune e dell'usufrutto dei terreni. Il sindaco ha sottolineato l'importante ruolo della comunità nazionale italiana ad Ancarano lasciando alla stessa la decisione in merito al vicesindaco, se avere o meno un vicesindaco italiano, oppure di optare per altre soluzioni e modalità di collaborazione.

 

(Franko Železnjak e Gregor Strmčnik)