Ora in onda

CONTENUTO VERBALE

Pola riapre le porte ai musicisti. Al via Arena International 2017

02. 08. 2017 08:02


Si apre oggi a Pola una nuova edizione, la sedicesima, di Arena International, con i suoi laboratori musicali e i suoi concerti, destinati ad allietare gli appassionati fino al 9 agosto. Preposte all'organizzazione sono l'Unione italiana e l'Università popolare di Trieste, la direzione artistica è di Tatiana Šverko. Un appuntamento, Arena International, di cui si è occupata quest'anno anche la seguitissima trasmissione televisiva "Buongiorno Croazia".

 

Per una settimana, da oggi, Pola si porrà all'attenzione del mondo musicale con i laboratori Arena International. Nella città istriana, e in particolare nella sede della Comunità degli italiani polese, affluiranno giovani musicisti di diversa provenienza che si ritroveranno per affinare le proprie capacità studiando con insegnanti di grande esperienza. I corsi propongono una vasta panoramica, dal perfezionamento pianistico alle classi di archi e di fiati fino all'opera lirica e alla musica corale; il team di docenti è internazionale e può vantare alcuni nomi eccellenti, tra cui il musicista Romano Pucci, per molti anni primo flauto del Teatro alla Scala di Milano o il clarinettista Ivano Brambilla, altro habitué delle sale e dei festival più blasonati. Nel programma di studio un accento speciale verrà riservato quest'anno al patrimonio musicale istriano, con un omaggio a Nello Milotti, indimenticato maestro, nel novantesimo anniversario della sua nascita. E "L'Istria da scoprire" farà da filo conduttore ai numerosi concerti che, a partire dall'appuntamento inaugurale di stasera nella cattedrale di Pola, vedrà esibirsi fino al 9 agosto docenti, allievi e artisti ospiti, in numerose, prestigiose sedi cittadine.

Intanto c'è la soddisfazione per la visibilità ottenuta attraverso uno dei più seguiti programmi televisivi nazionali, "Buongiorno Croazia", che ha offerto ad Arena International una straordinaria vetrina. Premiando così un progetto di notevoli ambizioni culturali e di meritoria apertura internazionale che, grazie all'impegno dei suoi promotori - con la direttrice artistica Tatiana Šverko in testa - anima da sedici anni le estati di Pola, condivendo con il pubblico la bellezza e l'universalità della musica.

Ornella Rossetto