Ora in onda

MADONNA - HEY YOU

Goran Vojnović ospite della CI di Pirano

14. 09. 2017 12:51


Ieri sera la Comunità degli italiani di Pirano ha ospitato lo scrittore Goran Vojnović, vincitori dei maggiori premi in Slovenia, i cui romanzi sono tradotti in più di dieci lingue. Un incontro che ha fatto conoscere il lavoro del giovane autore che si trova a Portorose per la prima del suo ultimo cortometraggio che sarà presentanto questa sera al Festival del cinema sloveno.

 

 

 

di Barbara Costamagna

 

 

Goran Vojnović è sicuramente uno degli intellettuali più interessanti degli ultimi anni in Slovenia. E lo ha dimostrato anche ieri sera nell’incontro organizzato dalla Comunità degli italiani di Pirano. Una serata piacevole che ha visto protagonista l’opera del giovane prolifico scrittore sloveno, che ha dialogato con il numeroso pubblico presente che si è fatto catturare dalla sua personalità vulcanica. A partire dai suoi tre romanzi Vojnović, che come confermato anche ieri sera mantiene un legame speciale con Pirano e l'Istria, ha parlato del suo lavoro, volto a ricostruire i mutamenti e i conflitti della storia . Una narrativa che a partire dal suo primo romanzo Čefuri raus, parte dalla periferia lubianese di Fušine e dalla sua controcultura, frutto dei processi migratori e dei meticciamenti degli ultimi decenni, per andare indietro nel tempo, nei suoi ultimi due romanzi, alla ricerca del peccato originale che ha portato a scontri e incontri le cui conseguenze sono ancora presenti in tutte le società balcaniche. Un lavoro che non ha alcuna intenzione di essere politico, come ha voluto sottolineare Vojnović, ma che vuole cercare di comprendere le piccole storie insite nella grande storia in una ricerca poetica che ha portato lo scrittore a guardare anche al linguaggio cinematografico, che prossimamente lo vedrà raccontare un nuovo dramma dei Balcani: la crisi dei profughi.