Il dialetto istroveneto ufficialmente riconosciuto in Slovenia bene culturale immateriale

Comunità italiana in festa per l'avvenuta iscrizione del dialetto istroveneto nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Slovenia. Si conclude così nel migliore dei modi un iter avviato dall'Unione italiana nel 2016. Oggi il presidente Maurizio Tremul ha voluto ringraziare quanti hanno contribuito all'importantissimo traguardo, prima fra tutti la dialettologa Suzana Todorović per la consulenza scientifica, e fra gli altri l'onorevole Roberto Battelli, già deputato della nostra minoranza al Parlamento di Lubiana, da cui era partita la proposta. di Ornella Rossetto

1475646392646799