Le grotte di San Canziano sono state iscritte nellʼelenco del Patrimonio dellʼumanità 28 anni fa ponendosi accanto al Grand Canyon, la Grande barriera corallina e alle isole Galapagos. Foto:
Le grotte di San Canziano sono state iscritte nellʼelenco del Patrimonio dellʼumanità 28 anni fa ponendosi accanto al Grand Canyon, la Grande barriera corallina e alle isole Galapagos. Foto:
Škocjanske jame morda po sledi Sečoveljskih solin, ki izdelke iz soli pod svojo znamko prodajajo doma in po svetu.
Le Grotte di San Canziano potrebbero seguire le orme delle Saline di Sicciole che vendono i propri prodotti in tutto il mondo. Foto: www.dcs.si
Okrog Škocjanskih jam mreža univerz

Quest’anno ricorre il ventottesimo anniversario dell’iscrizione delle Grotte di San Canziano nell’elenco del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e il decimo anniversario del programma “L’uomo e la biosfera nella biosfera dell’area del Carso”. Le grotte di San Canziano sono le prime zone umide al mondo che sono già da quindici anni iscritte alla lista delle zone umide importanti secondo la Convenzione di Ramsar.

L’anniversario è stato celebrato lanciando una nuova nuova sfida, la creazione della Rete Universitaria del Parco delle Grotte di S. Canziano, che unisce le università di Lubiana, Nova Gorica e del Litorale. La rete di Università agevolerà lo svolgimento di ricerche di qualità che avranno importanti ricadute nella prassi. Gli studenti, grazie all’aiuto di stimati esperti, potranno svolgere ricerche sul posto, all’interno del Parco delle grotte di San Canziano. Ciò contribuirà al miglioramento del programma di tutela, gestione, educazione e di sviluppo sostenibile dell’area del Carso.

La zona protetta del Carso viene percepita nel mondo come un esempio di convivenza ottimale tra l’uomo e la natura. Un ruolo importante lo svolgono i sedici ambasciatori della biosfera della regione carsica che si prodigano affinché le persone capiscano il vero valore della vita con il fiume Reka e con la natura tutta.

Questa attrazione mondiale dovrebbe però esistere in modo che anche chi ci vive possa avere un beneficio economico, sostiene Stojan Ščuka, Direttore f.f. del Parco grotte di San Canziano. Secondo lui si dovrebbe creare un marchio di prodotti e articoli.

Un buon esempio ne sono le Saline di Sicciole che vendono i prodotti dal sale sotto un proprio marchio in tutta la Slovenia e anche all’estero. Questa è una possibilità di sviluppo che aumenta il valore della zona protetta.

Lara Plevnik

Okrog Škocjanskih jam mreža univerz