I programmi

Meridiani, lunedì 15 aprile. Progetto "Primis"

Progetto "Primis": viaggio multicullturale tra Italia e Slovenia attraverso il prisma delle minoranze

Recentemente sono stati presentati a Venezia i contenuti del Progetto »Primis« rientrante nel Programma INTERREG Italia- Slovenia che si prefigge di valorizzare il patrimonio linguistico, culturale e naturale delle minoranze e delle altre comunità linguistiche nonchè di affermare la percezione dell'identità multiculturale e multilinguistica in quest'area. Se ne parlerà a Meridiani, lunedì 15 aprile alle 21 e 15, nella trasmissione condotta da Ezio Giuricin, con i principali partner del progetto intitolato » Viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia attraverso il prisma delle minoranze« di cui, per la prima volta, è capofila l'Unione Italiana. Un'occasione per approfondire i dettagli e soprattutto la portata di un progetto di cooperazione transfrontaliera che coinvolge direttamente la Slovenia, la Regione Veneto e la Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia e che vede protagoniste la Comunità italiana in Slovenia, quella slovena in Italia, i cimbri dell'altopiano di Asiago, i ladini del Comelico e i friulani del Portogruarese. Il progetto, della durata di 36 mesi e con uno stanziamento di oltre 2,8 milioni di euro, prevede la mappatura dei beni materiali e immateriali del territorio, incontri e festival trasfrontalieri tra le comunità autoctone, la realizzazione di dizionari multimediali ad uso turistico e di itinerari tematici, la formazione di giovani ambasciatori culturali, l'istituzione di diversi punti informativi, nonchè la realizzazione di 4 centri multimediali, due in Veneto, uno a Trieste e uno a Capodistria, con relative piattaforme digitali. Nell'ambito di »Primis«  è previsto inoltre il restauro dell'ala diroccata del palazzo Gravisi Buttorai a Capodistria, sede destinata ad ospitare un museo multimediale della Comunità nazionale italiana.