Ora in onda

CONTENUTO VERBALE

La dura scalata di Somma alla direzione dell'UPT.

13. 09. 2017 12:10


Prorogati fino al 22 settembre i termini per le candidature per il posto di Direttore generale dell’Università popolare di Trieste. La decisione è stata presa dal Consiglio direttivo che ha anche stabilito di pubblicare la retribuzione lorda annua del dirigente, che sarà di circa 40.000 euro. Restano valide le candidature pervenute, che oramai superano la decina. Stando alle voci di corridoio in lizza ci sarebbero anche ex dirigenti di enti importanti e qualche domanda sarebbe arrivata anche dall’Istria. I soliti bene informati assicurano che ci sono parecchi candidati di alto livello, che nulla può essere dato per scontato e che la selezione sarà durissima.

 

(Foto dal profilo Facebook di Fabrizio Somma)

 

Non dovrebbe quindi essere una passeggiata per Fabrizio Somma. Il presidente dell’UPT, che in maniera stizzita, aveva ribadito ai nostri microfoni di non ambire a quella carica e di voler concludere il suo mandato alla guida dell’ente. Oggi, contrariamente a quanto annunciato, è tra i candidati. Del resto il suo nome girava insistentemente come uno dei papabili direttori sin dal licenziamento di Sandro Rossit. Somma, per ora, non ha ancora lasciato il timone dell’UPT. Il bando non gli impone espressamente di farlo, ma le dimissioni, dicono voci di corridoio, dovrebbero arrivare prima del 22 settembre. Sarebbe, infatti, inopportuno dover prendere in esame la candidatura ad un incarico dirigenziale del presidente in carica. In ogni modo il nome del nuovo direttore potrebbe essere reso noto in tempi relativamente brevi, si dice prima della Barcolana.

 

Stefano Lusa