Ora in onda

CONTENUTO VERBALE

Battelli su Piazza del Duomo: ''Viviamo in un ambiente estremamente ostile. Cambiare forma e scritte sulle tabelle sarebbe una capitolazione''.

05. 12. 2017 12:26


Durissima reazione del deputato della comunità nazionale italiana alla rimozione a Capodistria della tabella “Piazza del Duomo”. Alcuni giorni fa il comune aveva fatto affiggere accanto al nome ufficiale anche la targa con il vecchio odonimo, ma la tabella è stata occultata da ignoti dopo solo 48 ore.

 

 

Roberto Battelli ha definito senza mezzi termini la rimozione della targa “una manifestazione di insofferenza rispetto a una testimonianza alla storia linguistica e culturale della città”. Il deputato della CNI ha poi aggiunto: “Viviamo evidentemente in un ambiente estremamente ostile nei confronti della nostra presenza”. A suffragio di ciò ci sarebbero i commenti che si sono scatenati sui social network. “Se uno dice che l’ambiente è ostile- precisa Battelli- viene immediatamente accusato di estremismo, catastrofismo, di complottismo e via dicendo, ma questa è la realtà in cui viviamo”.  

 

Per Battelli fare un passo sarebbe solo una capitolazione: “esporre tabelle altrove rispetto a quanto stabilito dall’Istituto per la tutela dei beni culturali sarebbe capitolare di fronte a queste manifestazioni  di intolleranza e sarebbe anche capitolare di fronte a manifestazioni di intolleranza scriverle in inglese. Qui si tratta di testimoniare quella che è stata la storia di questa città, che è scritta nella lingua che sappiamo”.

 

Stefano Lusa