È stata una vera e propria festa dello sport e dell'amicizia, come di consueto, quella che si è svolta a Parenzo, nella splendida cornice del complesso turistico di Zelena Laguna. Quasi una trentina di comunità si sono sfidate nelle 10 discipline previste in questa edizione, con le novità dello squash, della pallavolo mista e del tresette.
28esima edizione che ha visto nuovamente la Dante Alighieri di Isola a farla da padrone nel medagliere, conquistando ben 17 medaglie, 6, d'oro, 6 d'argento e 5 di bronzo. Secondo gradino del podio per Capodistria, con 9 trofei, 5 d'oro, 3 'argento ed uno di bronzo, terza pola con due medaglie d'oro. Da rimarcare però che sono state ben venti le Comunità che hanno portato a casa una medaglia. Una festa che ha soddisfatto tutti, anche gli organizzatori, come ci ha spiegato il Presidente della Giunta Esecutiva dell'Unione degli Italiani, Marin Corva: "Noi quest'anno abbiamo cercato di inserire cose nuove comunque. Abbiamo inserito lo squash, abbiamo anche voluto dare la possibilità ai nostri connazionali non giovanissimi di partecipare comunque con il tresette ed abbiamo creato queste squadre miste di pallavolo perché effettivamente abbiamo notato che già da anni le squadre maschili hanno un po' di difficoltà a venire. Adesso, ovviamente, chiusa questa partita analizzeremo come sono andate le cose e vedremo anche di coinvolgere un po' le comunità nel corso dell'anno per capire come mai succede che per certi sport, come ad esempio le bocce, se avessimo, che ne so quanti campi di gara, non basterebbero perché c'è tanto interesse. Però magari per altri sport c'è meno interesse. Io sono felicissimo che comunque abbiamo avuto la partecipazione di quasi 30 comunità ed una partecipazione che per numeri ha superato quella dell'anno scorso e anche degli anni passati perché siamo andati ben oltre 500 partecipanti".

Davide Fifaco

Foto: Radio Capodistria