Il presidente Aleksandar Vučić con il suo Partito progressista serbo è stato invitato a Zagabria e se desidera partecipare al Congresso dei popolari europei ci verrà” taglia corto il premier croato, Andrej Plenković alle incalzanti polemiche sulla presenza del Capo dello stato serbo in Croazia all’indomani dell’anniversario della caduta di Vukovar che si ricorda il 18 di novembre. Vučić figura, infatti, sulla lista degli invitati e dei relatori del Congresso PPE in programma dal 19 al 21 novembre prossimi nella capitale croata. “Si tratta di due eventi scollegati e basta con le mistificazioni ” ha affermato Plenković smentendo le voci che assegnerebbero al presidente serbo un intervento al Sabor croato. La sede parlamentare è stata affittata –ricordiamo- per le riunioni della presidenza e per l’assemblea politica dei popolari europei ma i progressisti serbi, in qualità di partito associato al PPE- dicono a Zagabria- avranno un posto solo all’ Arena, struttura polifunzionale costruita nel 2009 per ospitare i mondiali di pallamano e dove si riuniranno i duemila delegati, provenienti da una 40.ina di stati, per eleggere la nuova dirigenza: presidente, segretario generale e altre cariche. Oltre che ai massimi esponenti europei quali Ursula von der Leyen, Donald Tusk, Jean Claude Juncker confermata la presenza della cancelliera Angela Merkl e dell' ex presidente del consiglio italiano, Silvio Berlusconi. (lpa)

Foto: Reuters