“Le Giornate piranesi dell’architettura” – 37esimo incontro di lavoro e scambio di esperienze tra architetti e storici dell’architettura dell’Europa centrale, apre quest’anno al tema della ristrutturazione in architettura, un aspetto concreto quindi nel campo del progetto edile per riflettere sul fatto che l’architettura in fondo è anche un’attività commerciale, rivolta all’utile e al benessere della società in generale e di quanti la compongono. Spazio quindi in questo nuovo appuntamento alle buone idee e alle buone pratiche riguardanti gli approcci culturali in architettura e ai suoi esiti, considerando sempre la tradizione del passato con uno sguardo rivolto al futuro. Una cinquantina i partecipanti tra architetti, storici dell’architettura, docenti universitari e studenti di Slovenia, Italia, Spagna, Austria, Bosnia ed Erzegovina, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia, Grecia e Serbia. Da segnalare l’allestimento nello spazio espositivo Monfort di Portorose della Mostra internazionale dei progetti ammessi al concorso, che sarà inaugurata questa sera alle 19 dal ministro della cultura Zoran Poznič. A seguire la consegna del Premio Piranesi 2018, ispirato al celebre incisore e architetto italiano.

Miro Dellore

Foto: Avditorij Portorož