La rivista digitale Youth Employment Magazine viene lanciata in rete in concomitanza con la giornata internazionale dell'amicizia voluta dalle Nazioni Unite alcuni anni fa per celebrare uno dei legami più importanti nella vita delle persone. Va online un magazin che raccoglie in un unico punto tutti i progetti sovvenzionati dai meccanismi finanziari dello Spazio Economico Europeo e della Norvegia, che sono i contributi finanziari versati da Islanda, Liechtenstein e Norvegia per la solidarietà e la coesione europee.

Attraverso il programma Social Innovators Slovenija è inclusa nel progetto della rivista anche la capodistriana PINA, l'associazione culturale che si occupa di promuovere la progettazione europea, incentivare, attraverso programmi di inclusione sociale, l'occupazione giovanile soprattutto nel settore non governativo.

Stando ai dati Eurobarometro, lo scorso anno erano circa 15 milioni i giovani, tra i 20 e i 34 anni in tutta Europa, che né lavorano né studiavano, ovvero il 16 percento della popolazione giovanile. Italia e Grecia in vetta alla desolante classifica con rispettivamente il 28 e 26 percento dei giovani non attivi, la Slovenia con l'11 percento si colloca nella seconda parte della graduatoria. L'occupazione giovanile è una delle priorità dell'Europa, è stato rilevato, vanno trovate soluzioni innovative, buone pratiche da sviluppare per includere anche coloro che restano fuori dal mercato del lavoro e che non sono impegnati in alcun processo formativo. (ld)

Foto: EPA