Giovedì prossimo l'audizione di Janez Lenarčič al comitato parlamentare esteri. Si presenterà in veste di candidato all'incarico di commissario europeo in rappresentanza della Slovenia. La sua candidatura è stata confermata ieri dal governo, non comunque all’unanimità, erano contrari i ministri in quota partito socialdemocratico. L'SD potrebbe comunque cambiare parere, come spiegato dalla titolare del dicastero difesa, Andreja Katič, c’è del tempo per riflettere, ha detto. Gli altri partner della coalizione sono stati critici sul metodo della candidatura, cioè senza consultazioni. Nell'opposizione pareri diversificati, critici ma anche positivi nei confronti di Lenarčič. Per tale motivo è da attendersi un dibattito molto interessante. Il parere del Comitato non è vincolante, darà però chiare indicazioni politiche sulla scelta di Šarec. Il governo inoltrerà successivamente la candidatura alla nuova presidente della commissione europea, Ursula Von Der Leyen. Se la risposta sarà positiva, Lenarčič dovrà affrontare l'audizione dell'Europarlamento. Rappresentante permanente della Slovenia a Bruxelles, Lenarčič è un diplomatico di lunga esperienza, profondo conoscitore delle istituzioni comunitarie. È stato anche alla missione slovena all'ONU, consigliere al ministero degli esteri, ha ricoperto incarichi all'OSCE. Segretario di stato per gli affari europei e responsabile del gruppo di lavoro per preparare la presidenza di turno slovena dell'Unione Europea durante il governo Janša, ha ricoperto un analogo incarico nell'ufficio dell'ex premier Cerar dal 2014 al 2016, per essere nominato successivamente ambasciatore all'UE. Non è legato ad alcuna corrente politica.

Delio Dessardo

Foto: MMC RTV SLO