Ora in onda

CONTENUTO VERBALE

La presidente della RAI Tarantola in visita al Centro regionale RTV Koper-Capodistria

04. 07. 2014 19:40


Gradita visita al Centro regionale RTV di Capodistria del presidente della RAI, Anna Maria Tarantola. Ad accoglierla i responsabili dei programmi italiani di Radio e Tv Capodistria, nonchè il direttore generale di RTV Slovenia, Marko Filli.

 

L'invito a visitare il Centro capodistriano era arrivato recentemente dal direttore generale di RTV Slovenia, Filli, durante un incontro internazionale a Ginevra. Anna Maria Tarantola, presidente RAI dal giugno del 2012, lo ha accolto interessata a conoscere più da vicino una realtà che peraltro collabora da anni con la Radiotelevisione italiana. Accompagnata dal vicedirettore RTV per i programmi italiani Antonio Rocco e altri responsabili, la presidente RAI ha visitato prima gli studi della TV e poi quelli di Radio Capodistria dove ha potuto conoscere l'organizzazione di lavoro e i progetti in corso. "L'impressione è molto positiva – dichiara ai nostri microfoni – È una realtà non grande ma molto efficiente. Ho anche colto un grande entusiasmo, una grande passione nelle persone che ho avuto modo di conoscere. Quindi, al di là delle strutture c'è anche un aspetto umano e di impegno molto importante". La visita di Anna Maria Tarantola al Centro regionale di Capodistria è stata anche un'occasione per fare il punto sulla collaborazione tra l'ente sloveno e quello italiano. È stato ricordato in particolare il progetto della Tv transfrontaliera prodotto insieme alla sede Rai di Trieste, uno dei primi esempi del genere in Europa. Il direttore generale Filli ha invitato la presidente Tarantola a visitare in un'altra occasione anche la sede centrale di RTV Slovenia a Lubiana. "Il ruolo di presidente della Rai è molto impegnativo, anzi di più di quanto non immaginassi, perchè stiamo affrontando una fase di passaggio e come tutti i momenti di grande cambiamento c'è veramente molto da fare – ha spiegato la presidente Rai – Però l'invito l'ho accolto con molto piacere e, se riesco ad organizzare la mia agenda - assicura - penso che ci verrò veramente con la voglia e la volontà di capire e di incontrare realtà diverse, che sono sempre delle forme di arricchimento". (a.c.)