Ora in onda

FKA TWIGS - MARY MAGDALENE

Tv Capodistria, da novembre stop al satellite

23. 10. 2015 14:28


Il Comitato di programma di Tv e Radio Capodistria ha esaminato i piani delle due emittenti. Una situazione caratterizzata da incertezze sul piano finanziario e sul futuro dei quadri professionali.

 

di Alberto Cernaz

 

I dipendenti cercano di far fronte ai tagli finanziari degli ultimi anni, ora però la situazione è veramente difficile, tanto che le emittenti si ritrovano a dover ridurre numero di trasmissioni, collaboratori esterni e personale di redazione. "Nonostante il mancato pagamento dei fondi per lo sviluppo, abbiamo mantenuto l'impegno di portare il bilancio in parità entro la fine di settembre" ha esordito il vicedirettore per i programmi italiani di RTV Slovenia, Antonio Rocco. Tra le altre cose, Tv Capodistria ha perso l'Infocanale e ha congelato il progetto di rinnovo della veste scenica del Tg. Bloccata sul nascere anche la piattaforma multimediale 3-Reg per un comune progetto sul web. Ma quello che preoccupa maggiormente i membri del Comitato è il fatto che l'Italia non intenda più finanziare la trasmissione via satellite dei due programmi. Secondo Robert Apollonio, direttore di Tv Capodistria, le ricadute saranno gravi. "La visibilità ovviamente è fondamentale per ogni media. Ritrovarci adesso a trasmettere sul digitale terrestre in una situazione transnazionale - con i formati Mpeg 4 in Slovenia, Mpeg 2 in Italia e Croazia - ci pone delle grosse difficoltà. Vanifica gli investimenti tecnici e professionali che abbiamo fatto e continuiamo a fare". Il governo sloveno ha assicurato per questo scopo 100 mila euro aggiuntivi all'anno, ne mancano però 140 mila. E se non si trova una soluzione immediata, dal primo novembre arriverà lo stop della trasmissione via satellite. Per Maurizio Tremul, presidente della Giunta di Unione italiana, l'unica soluzione adesso »e' quella di ripresentare la richiesta di ridestinazione dei finanziamenti per finanziare avanti il satellite o trovare delle soluzioni analoghe che consentano tale permanenza. Questo ha bisogno di una sua procedura, di tempi e poi di una condivisione del comitato di coordinamento. E soprattutto del finanziatore".