Ora in onda

CALVIN HARRIS & DISCIPLES - HOW DEEP IS YOUR LOVE

La Giunta UI riabbraccia il satellite di RTV Capodistria

18. 11. 2015 15:31


 

Riunita ieri sera a Fiume la Giunta esecutiva dell’Unione Italiana. Tra i diversi punti all’ordine del giorno l’ assegnazione di alcuni fondi -non spesi- derivanti dalle dotazioni garantite dall’Italia. 73 mila euro di risparmi e avanzi contrattuali del 2012 dovrebbero andare all’EDIT e al progetto ‘’La Voce nell’Universo UI” mentre 30 mila per le celebrazioni,nel 2016, del 25.esimo dell’ Unione Italiana e del 20.esimo del Trattato italo -croato sulle minoranze. Dei mezzi garantiti per l’anno in corso, invece, si ripropone il finanziamento del le trasmissioni satellitari di Radio e tv Capodistria.  (Di Lionella Pausin Acquavita)

Ricompare il finanziamento del satellite tra le voci da realizzare con gli avanzi contrattuali sulle Convenzioni 2015. I 149 mila euro -che su indicazione del finanziatore e successiva decisione dl Comitato di coordinamento, erano stati destinati alla ritrasmissione di una parte dei programmi capodistriani su Tv Nova - dovrebbero venir impegnati nuovamente per l’ affitto del satellite. Almeno questa la decisione della Giunta esecutiva che ora dovrà essere avvallata dall’Assemblea UI e quindi ottenere luce verde del Comitato di coordinamento. Come emerso nel corso della seduta fiumana, da aprile in qua, numerose sono state le riunioni avute con la dirigenza di RTV Slovenia e con quella di Radio e Tv Capodistria ; tutte incentrate all’ individuazione delle modalità di realizzazione del progetto di ritrasmissione dei programmi sul digitale terrestre croato garantito da Tv Nova . Progetto che sin dall’inizio presentava molte difficoltà e che alla fine si è dimostrato irrealizzabile. Anche perciò la Giunta ha abbracciato le richieste della dirigenza di Radio e Tv Capodistria che qualche settimana fa – incoraggiata dal cofinanziamento pari a 100 mila euro garantito dal governo sloveno – ha sollecitato la ridesti nazione dei 149 mila euro a sostegno della trasmissione satellitare. L’ultima parola- naturalmente- spetta ora al Comitato di coordinamento. In merito il presidente dell’esecutivo Tremul si è dichiarato convinto che anche sulla base della nuova documentazione proposta l’organismo saprà sicuramente deliberare in maniera adeguata per dare una risposta alle necessità dei programmi radio-televisivi capodistriani.