Dall'Istria un segnale di solidarieta' nei confronti di Venezia gravemente colpita dall'emergenza acqua alta.Nella riunione dell'Assemblea regionale di eri a Pisino, il presidente della regione istriana Fabrizio Radin ha comunicato di aver offerto aiuto a Venezia in termini di uomini e mezzi per far fronte alla drammatica situazione in cui e' venuta trovarsi la citta' lagunare. I veri amici si riconoscono nel bisogno e nelle disgrazie e il facente funzione di presidente della Regione istriana Fabrizio Radin non ha voluto venir meno al proverbio offrendo aiuto a Venezia colpita dalla drammatica emergenza acqua alta. Intervenendo ieri alla riunione dell'Assemblea regionale a Pisino, Radin ha reso noto che considerati i legami storici e di amicizia, di aver scritto - assieme al sindaco di Pola, Boris Miletić -, al governatore del Veneto, Luca Zaia, e al primo cittadino di Venezia, Luigi Brugnaro offrendo aiuto. "Vantiamo un rodato sistema di Protezione civile e di Vigili del fuoco'' ha spiegato '' che siamo disposti a mettere a vostra disposizione" . Ha inoltre ricordato che da oltre 20 anni la Regione Veneto tramite la Legge Beggiato eroga finanziamenti per il restauro e il recupero del patrimonio artistico culturale lasciato da Venezia in Istria. E proprio all'autore della Legge in parola Ettore Beggiato venerdi prossimo a Cittanova verra' consegnata una targa di ringraziamento nel 25.esimo anniversario del varo della Legge. L'incontro viene organizzato congiuntamente dal Consiglio della Minoranza italiana autoctona della Regione istriana e dall'Assessorato regionale alla cultura.

Valmer Cusma

Benetke Foto: MMC RTV SLO/EPA