Suggerimenti

Nessun risultato trovato.


Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Condividi TV Capodistria Radio Indice

TV Koper/Capodistria • lunedì, 11 ottobre 2021

TV Koper/Capodistria • lun, 11. ott.

Telegiornale regionale del Friuli Venezia Giulia.

Vienna è un ottimo esempio di mobilità eco-compatibile per tutte le città europee. La sua ricca esperienza, circa la regolazione del trasporto pubblico e l'accessibilità, è stata utilizzata quando Aspern Seestadt ha costruito alla periferia della città, una città nella città, di 240 ettari. Questo è uno dei più grandi progetti di sviluppo urbano europeo, che garantiscono mobilità e alta qualità della vita.

I carsolini affermano che la roccia e ancora viva e cresce e solo quando l'uomo la affronta con i suoi attrezzi, diventa semplice pietra, un elemento che si puo usare in vari modi, soprattutto come pietra muraria. Il documentario firmato da Jadran Sterle mostra da vicino l'impiego e della pietra carsica nella costruzione dei muretti che cingono gli appezzamenti di terreno coltivabili. L'autore ha intervistato Vojko Ražem di Basovizza e Boris Čok di Corgnale (Lokve), amici dall'infanzia che riparano con perseveranza le casette dei pastori. Questa e' la loro missione: preservare i segni dell’uomo sul muro di pietra, sul muro a secco, sulla pietra muraria, com’e chiamata sul Carso.

Magazine di automobilismo.

La trasmissione dedicata al mondo dei viaggi che ogni settimana vi porta a conoscere cultura, storia, arte e costumi di regioni e Paesi lontani.

Il Parco Nazionale di Kiskunság è stato fondato come secondo parco nazionale dell’Ungheria nel lontano 1975. Gran parte del parco si estende nell’area tra il Danubio e il Tibisco. Quest’area protetta di 116 mila ettari è caratterizzata da pianure saline, zone ondeggianti ricoperte di dune di sabbia, paludi, acquitrini, prati umidi e pittoresche foreste alluvionali e bracci morti del fiume Tibisco. In questa zona accattivante della grande pianura ungherese, malgrado le condizioni sfavorevoli, esiste una foresta in cui gli alberi non sono stati piantati dall’uomo, ma sono cresciuti in seguito a processi naturali. L’area fa parte del progetto di ripristino degli habitat forestali OAKEYLIFE. I progetti, finanziati dall’Unione Europea, hanno l’obiettivo di trasformare la foresta in un’attrattiva meta turistica e di ricerca. Come cambia il paesaggio durante le quattro stagioni? Quali animali e piante necessitano di tutela? Cosa possono fare gli esperti e gli escursionisti per conservare il territorio? Il reportage della Televisione Ungherese sta cercando risposte anche a queste domande.

Magazine settimanale di attualita' e di approfondimento della redazione giornalistica italiana della Sede Rai per il FVG.

In Croazia nel 2016, il numero di richiedenti protezione internazionale raggiunse il picco. 2235 persone presentarono domanda di asilo, ma solo a 99 venne accolta. Queste persone hanno ora diritto d'alloggio e il governo croato procura loro appartamenti in affitto. La maggior parte si trova a Zagabria, ma nessuno ha avvisato gli abitanti locali dell'arrivo dei nuovi vicini. Nel quartiere di Borongaj c'è un immobile con pochi appartamenti e quattro dei quali sono affittati dai profughi. Ai residenti croati non piace il fatto che sconosciuti circolino per l'edificio, di cui sono comproprietari. Non sanno nulla dei rifugiati, ma per loro è inconcepibile che non si premurino di pulire il pianerottolo sporco. Uno dei nuovi inquilini arriva della Mauritania. Alloggia nell'edificio da oltre un anno, ma non ha ancora conosciuto i vicini croati del piano superiore. Ciò che può avvicinarli è la pulizia delle scale sporche.

In questo numero incontriamo Lidia Bastianich la cuoca di origini istriane che ha insegnato a cucinare a tutta l'America, andiamo a Fiume a visitare una delle mostre più attese del programma Fiume Capitale Europea della Cultura, quella di Gustav Klimt. Ricordiamo come più di 30 anni fa, in piena epoca jugoslava, partiva sulla nostra emittente la rubrica religiosa "Domani è domenica”, conosciamo il Maestro, Giovanni Bellucci, che è considerato uno dei pianisti più autorevoli della scena musicale internazionale contemporanea e, come sempre, chiudiamo con l'Arca dei Saperi che questa volta ci porta a Muggia.

18:35
Vreme

Telegiornale.

Rotocalco sportivo settimanale.

Andrea è siciliano e Justina polacca, un fisioterapista e una filologa, che hanno deciso di diventare di professione contadini. Il loro ruolo non è solo quello di produrre cibo, ma si sentono responsabili anche nei confronti dell'ambiente. Hanno realizzato il progetto del bosco in Sicilia, al quale hanno contribuito numerosi donatori.

Rubrica di approfondimento sui paesi mediterranei.

Settimanale di arte e cultura. Opsite della trasmissione l'artista italiano Luca Gnizio.

Telegiornale.

Il nostro pianeta sta cambiando e le attività umane ne sono la causa principale. Alluvioni, siccità, ondate di calore, ovvero gli eventi estremi si stanno intensificando in diverse parti del mondo mettendo a repentaglio l’idea di stabilità cui siamo abituati. Nascono sempre più movimenti ambientalisti mentre le nuove generazioni cercano di trovare un punto di confronto con la classe politica per assicurarsi un pianeta migliore. Ne parleremo a Meridiani, lunedì alle 21 e 15.

Trasmissione di videoclip musicali.

*****

*****

17:24
Dokumentarne perspektive: Lovrenc Habe; Covid na podeželju
13:53
Tuttoggi II
2:01
I vertici CNI sull'incontro dei presidenti
0:46
Pahor e Mattarella a Nova Gorica e Gorizia
1:28
Slovenia ancora in zona rosso scuro
Registrati alle e-novice

Registrati alle e-novice

Neveljaven email naslov